PROVA
Il segreto per rendere magiche le tue presentazioni feat harry potter
1115
single,single-post,postid-1115,single-format-standard,ajax_updown,page_not_loaded,,vertical_menu_enabled,qode-title-hidden,side_area_uncovered_from_content,qode-theme-ver-7.9,wpb-js-composer js-comp-ver-4.12.1,vc_responsive
Ghost-Presenter-magic-presentazioni-efficaci

12 Mag Il segreto per rendere magica la tua presentazione (feat. Harry Potter)

Le migliori slide non sono quelle costruite seguendo il rigido schema: Titolo + Testo + Immagine (spesso brutta e sacrificata a favore della parte testuale), ma quelle dove predomina l’elemento visivo: immagini, fotografie, infografiche o anche solo icone.

Le immagini comunicano più di mille parole, perché riescono a trasmettere, oltre ad un concetto, emozioni e sentimenti.

Un altro strumento per coinvolgere visivamente ed emotivamente l’audience è il video, media narrativo per eccellenza, poiché unisce immagine, suono, musica e dinamicità. Il video in presentazione però sposta l’attenzione dal presentatore, che è e deve rimanere il vero protagonista, e va quindi “dosato” all’interno di uno speech con cautela.

Un altro strumento sono le gif, che però spesso, per l’alta frequenza dei loop, distraggono l’audience dallo speaker.

giphy (1)

Recentemente è stato lanciato un nuovo formato CineGraph, che unisce la potenza visiva dell’immagine al dinamismo del video, senza però spostare troppo l’attenzione del pubblico dallo speaker o proporre i fastidiosi loop citati delle gif.  Questo nuovo formato aggiunge un elemento magico alla presentazione, un po’ come le foto “vive” nei libri e film di Harry Potter.

Poiché come abbiamo detto una immagine vale più di mille parole, ecco alcune slide “magiche” realizzate da Ghost Presenter.

 

 

 

Come sempre, anche questo nuovo strumento, che contribuisce a rendere efficace e soprattutto memorabile una presentazione, non va utilizzato come “effetto wow” fine a sé stesso, ma come elemento propedeutico all’obiettivo e inserito coerentemente all’interno della narrazione della presentazione.

Se volete dare un tocco magico alle vostre presentazioni cliccate qui

 

 

No Comments

Post A Comment